.
Annunci online

Il blog di Fiorello Gramillano - Candidato a Sindaco del CentroSinistra di Ancona
2 giugno 2009
INTERVENTO ALL'INCONTRO CON L'ON. PIERLUIGI BERSANI
 

La crisi chiede agli Enti locali di fornire informazioni chiare e veloci. Un Comune come quello di Ancona deve avere uno sportello ad hoc dove cittadini e imprenditori possono trovare tutte le informazioni sulle azioni per fronteggiare la crisi.

Quelle messe in campo dalla Regione, come la facilitazione per l'accesso al credito, e dalla Provincia di Ancona con i 900.000 euro a fondo perduto per il sostegno alla creazione di nuove imprese e i fondi per la formazione e le borse lavoro.

Il problema ora è accompagnare e sostenere i cittadini con informazioni che siano semplici, immediate e puntuali. E' importante che il cittadino non si senta solo.

Altra priorità sarà aprire un tavolo permanente di concertazione in collaborazione con la Camera di Commercio e Provincia che dia piena attuazione a tutte le previsioni fornite dal piano generale di sviluppo, sostenendo i progetti più qualificati capaci di attrarre nuovi flussi turistici. Progetti che, oltre alla ricerca e all'innovazione, possono essere realizzati anche attraverso un rapporto stretto con la Università politecnica delle marche.
Bisogna aiutare la ripresa e soprattutto le piccole medie imprese con l'accesso al credito utilizzando i fondi di garanzia costituiti dagli Enti con la Camera di Commercio, anche per gli artigiani ed i commercianti. Un ulteriore aiuto può arrivare con l'accompagnamento al credito agevolato coloro che vorranno investire per lo sviluppo delle energie rinnovabili: fotovoltaico e solare termico.
Intanto, da subito, il Comune deve cominciare a pagare i suoi fornitori entro i 90 giorni stabiliti per legge e cambiare il prima possibile il regolamento sugli appalti che devono diventare ad offerta economica più vantaggiosa, non più al massimo ribasso. Un sistema che aiuta la qualità delle prestazioni e dei servizi, quindi aiuta le imprese locali ad essere più competitive.

Il porto di Ancona, i suoi cittadini e il tessuto sociale sono già pronti ad iniziative che contribuiscano a rafforzare l'identità della città per renderla competitiva non solo in fatto di merci ma anche di turismo. Il Welcome to Ancona o la stagione culturale sviluppata col festival adriaticomediterraneo sono iniziative che portano e possono continuare a portare sviluppi importanti per tutta la città.

Perché la cultura, insieme ad un ambiente tutelato come il nostro, sono risorse vitali per tutti noi, danno forza e prestigio alla città e rappresentano un contributo concreto allo sviluppo economico.
Ancona capoluogo di provincia e di regione svilupperà tutte le politiche necessarie affinché diventi davvero il centro dell'azione amministrativa a cominciare dalle politiche di copianificazione.

Bisogna lavorare ad un nuovo modello che guardi sicuramente allo sviluppo della città ma lo si deve fare guardando ad una area più vasta che terrà conto dei Comuni vicini e della comunità ben più ampia al cui servizio saranno messe le nuove opere pubbliche: l'uscita dal porto, il raddoppio alla variante della Ss16, nuovi parcheggi per facilitare l'accesso agli Enti che il capoluogo ospita e la definizione dell'uso dei contenitori più importanti della città.

Insomma opere pubbliche non solo per la città ma che daranno forza e prestigio a tutta il territorio. Un contributo concreto allo sviluppo economico che ci farà anche trovare pronti e reattivi alla ripresa.




permalink | inviato da fiogra il 2/6/2009 alle 19:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

partito democratico

Vuoi scrivere sul blog?
Inviaci una mail a
 
campagnagramillano@yahoo.it

Vuoi segnalarci la tua
idea per la città?
Inviaci una mail a
campagnagramillano@yahoo.it




IL CANNOCCHIALE